NEWSLETTEROTTIENI REPCET
Facebook
Twitter
Instagram

La flotta REPCET® nel 2019

La flotta REPCET® comprende ora 39 navi e 5 organizzazioni hanno il sistema terrestre.

Dal 1° luglio 2017, l’articolo 106 della legge di riconquista della biodiversità, della natura e dei paesaggi impone che alcune navi battenti bandiera francese siano dotate di un sistema di identificazione e condivisione delle posizioni dei cetacei. Il sistema REPCET® soddisfa i requisiti di legge e mira a limitare il rischio di collisione, preservare le popolazioni di cetacei e garantire la sicurezza dei passeggeri.

Il Mediterraneo ospita 8 specie di cetacei in estate, grazie ad un mare ricco di krill, cefalopodi e altri piccoli pesci di cui questi mammiferi marini si nutrono. Tuttavia, è anche in questo periodo che aumenta il traffico marittimo, in particolare tra la Corsica e il continente. Ogni anno, nel Mediterraneo settentrionale occidentale, si stima che dal 16 al 20 per cento delle balene trovate morte siano state uccise a seguito di una collisione e molti individui vivi mostrano segni di questi incidenti.

“Lungi dall’essere aneddotico, le collisioni con le barche sono considerate la causa principale della mortalità innaturale di balenottere e capodogli nel Mediterraneo. “Denis Ody, Co-Capo del Programma Oceani e coste del WWF Francia.

Il successo del sistema REPCET® si basa sulla densità della dimensione delle maglie marittime e sul numero di navi equipaggiate: più rapporti vengono emessi e ricevuti, meglio è possibile evitare la rotta di un grande cetaceo. Oggi, 39 navi dispongono di REPCET®, compresi i traghetti che attraversano la Corsica-Continente, 2 centri di monitoraggio (CROSSMED e CROSS Antilles Guyana) e 3 istituzioni come il Parco Nazionale di Port-Cros.

 


Notice: compact(): Undefined variable: limits in /var/www/repcet/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 853

Notice: compact(): Undefined variable: groupby in /var/www/repcet/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 853